L’associazione e le attività

Bio Ticino riunisce gli oltre 190 agricoltori biologici della Svizzera italiana e rappresenta i produttori Bio Gemma in seno a Bio Suisse. L’associazione informa i consumatori e s’impegna a divulgare i principi di un’agricoltura biologica e sostenibile.

Diventa sostenitore

Per sostenere la attività della nostra associazione puoi diventare socio sostenitore. Con un importo minimo annuale di 30.- Fr. non solo sostieni le nostre attività e il movimento biologico cantonale ma ricevi anche un buono di Fr. 20.- da spendere presso uno dei produttori partecipanti all’iniziativa.

IBAN: CH37 0900 0000 6900 2459 7

Attività

Uno degli scopi principali dell’associazione è quello di sostenere i produttori biologici difendendone gli interessi, di rappresentarli in seno alle autorità competenti e di informarli e formarli sui vari aspetti per loro importanti.

Sono regolarmente organizzate diverse attività dedicate ai soci nel corso dell’anno come, ad esempio, delle conferenze, corsi e aperitivi biologici.

Gruppi PRO BIO in Ticino

Bio Suisse vuole incentivare lo scambio fra produttori biologici a tale scopo sono stati costituiti dei gruppi PRO BIO fra agricoltori. In Ticino al momento sono disponibili due gruppi attivi, sperando di poterne aggiungere altri. Apicoltura biologica di Sara Widmer. Connessioni fra produttori della Riviera di Milada Quarella-Forni

Progetto scuole

Per Bio Ticino sensibilizzare le nuove generazioni ad un futuro più sostenibile è di grande importanza. Grazie alla buona collaborazione con il Dipartimento dell’Educazione e SUPSI abbiamo al momento due progetti nelle scuole dell’obbligo cantonali. “A scuola con BrIO!” per i docenti di Scuole dell’Infanzia e dell’Elementari. “Un assaggio bio” dedicato ai ragazzi delle scuole medie nell’ambito delle lezioni di educazione alimentare.

Bio Ticino e presenza agli eventi cantonali

L’associazione è presente negli eventi di categoria che vengono organizzati a livello cantonale. Alla fiera di San Martino, Bio Ticino è presente con uno storico capannone ora affidato alla Bisbino Sagl. Durante la sagra è possibile gustare e degustare prodotti locali e ticinesi in un’ambiento rilassato e festoso. L’associazione è presente anche alla fiera Sapori e Saperi con una didattica speciale dedicata al biologico.

Comitato

Gabriele Bianchi
Presidente

Ing. Enologo, produttore di vino biologico presso l'azienda di famiglia Bianchi ad Arogno insieme a mio fratello Martino. 5.5 ha di vigneti nel Mendrisiotto, tra le varietà coltivate abbiamo Johanniter, Solaris che tollerano in parte le malattie della vite e cultivar più comuni come Merlot e Chardonnay. Sono docente di viticoltura e cantina a Mezzana per quanto concerne la formazione degli apprendisti nel settore dal 2016. L'apicoltura rappresenta per me un'altra grande passione che esercito come professionista assieme a mio padre da oltre 10 anni. I nostri apiari sono sparsi tra Luganese e Mendrisiotto, con circa oltre 500 alveari. Tutte le nostre attività sono certificate Bio Suisse dal 1998, per noi rappresenta quindi una filosofia di lavoro, nella quale crediamo fortemente e che portiamo avanti giornalmente con passione e massimo impegno. Gabriele è stato eletto presidente di Bio Ticino durante l'assemblea del 2021.

Pascal Mayor
Vice presidente

Pascal Mayor vive a Cavigliano dove si occupa della propria ditta di giardinaggio, progetta e propone giardini ecosostenibili. Capo giardiniere di professione e agricoltore diplomato gestisce anche un'azienda agricola BioSuisse che conta 30 ettari di terra, 1 alpe, 17 vacche nutrici, 20 capre, vigneti, frutteti e orti. Svolge vendita diretta. Pascal è stato eletto vice-presidente di Bio Ticino durante l'assemblea 2021.

Mattia Arnoldi
Mattia Arnoldi non proviene da una famiglia contadina. Da bambino quando trascorreva le sue vacanze estive alla cascina del nonno ad Osco, anziché giocare con gli altri bambini preferiva trascorrere il suo tempo libero aiutando e osservando un contadino che gli ha trasmesso una grande passione per i trattori e per il bosco. Oggi gestisce con la moglie Eva l’azienda agricola Gemma di montagna Marachiei che conta 32 ettari di superficie, 120 capre dalle quali si derivano latticini e carne, 8 cavalli per attività di equiturismo e un alpeggio a 2100m con produzione estiva di formaggio. Dal 2019 membro del consiglio direttivo dell’Unione Contadini Ticinesi (UCT) in seno al quale rappresenta bioticino.
Chiara Cattaneo
Con i genitori Lina e Maurizio, coltiva e raccoglie i numerosi frutti di uno splendido orto Biologico a Lodrino. Si preoccupa anche di vendere i suoi prodotti ai vari mercati del Ticino. È anche membro del comitato ORTI e del comitato dell'associazione Lortobio.
Adrian Feitknecht
Ing. Agr HAFL sposato dal 2020 con Olaya e padre di Lara, nata nel 2021. Nato e cresciuto alla fattoria Ramello ha potuto riprendere l'azienda nel 2016 e convertirla al biologico un anno dopo, in seguito a migliorie strutturali per rispettare le norme Biosuisse. L'azienda è composta principalmente di 4 settori: la produzione di latte, l'allevamento di suinetti, la campicoltura (Mais, foraggicoltura, cereali, patate e soia) e agriturismo. Ad inizio 2021 si è aggiunto un ulteriore settore, cioè quello della produzione di malto da birra e whiskey. Il benessere animale e la sostenibilità sono pilastri importanti nell'azienda, in continua ricerca di nuovi metodi di produzione in particolare nella campicoltura.
Luca Ferracin
Luca è nato e cresciuto in Capriasca, classe 1984 e papà di due bimbi: Sole e Libero. Laureato in lettere, dopo l’università ha deciso di cambiare completamente vita svolgendo la formazione di agricoltore a Mezzana. Al termine, ha rilevato l’Azienda Agricola Grom certificata Bio Suisse a Bidogno, in Capriasca, che gestisce con la compagna Albertine da 3 anni. L'azienda conta 13 mucche da latte e 30 capre, il latte viene trasformato interamente in formaggi freschi e stagionati direttamente in azienda.
Simone Galli
Simone Galli, classe 1990 e direttore della Cofti.ch Sa, forse meglio conosciuta come Erbe Ticino. Nel 2016 ho iniziato a lavorare per la Cofti.ch Sa, divenendone successivamente il direttore. Da 5 anni ci occupiamo di produzione, lavorazione e vendita di prodotti a base di erbe officinali biologiche ticinesi. L’obiettivo era quello di costruire una filiera che partisse dal seme e arrivasse al prodotto finito, puntando sulla qualità e sul biologico. Oltre all’aspetto più commerciale, vantiamo un lato sociale e didattico grazie alle collaborazioni con diverse fondazioni del territorio, quali Caritas Ticino, Fondazione San Gottardo e Otaf. Come direttore di questo progetto, è per me di primaria importanza riuscire a collaborare con aziende locali e mantenere una continuità nelle relazioni che si instaurano. Crediamo molto al biologico come sinonimo di qualità e salute, cercando di trasmettere questi nostri valori al pubblico con una strategia di comunicazione strutturata e organizzata.
Ivan Mattei
Figlio di Luca e Francesca, é nato e cresciuto al Piano di Peccia nel comune Lavizzara. Dopo le scuole dell'obbligo ha intrapreso la scuola d'agricoltura a Mezzana Balerna ottenendone il diploma nel 2003. Era indeciso se continuare gli studi o fermarsi in valle e collaborare con l'attività agricola dei genitori. L’amore per la regione lo ha fatto convinto a restare al Piano di Peccia, scelta che lo rende tutt’oggi molto felice. La Lavizzara con una superficie di 18'746 ettari é uno dei comuni più vasti nel Canton Ticino. Questo territorio si diversifica in insediamenti, prati, pascoli e boschi donando all'insieme una magia fiabesca. La scelta d’orientare l’azienda al biologico è stata automatica perché già i nonni gestivano l’azienda in questo modo ma non lo sapevano, un agricoltura di sussistenza dove si allevavano gli animali per il proprio sostentamento e i terreni si gestivano per avere il foraggio durante il periodo invernale. Purtroppo al giorno d’oggi la realtà è cambiata rispetto ai tempi dei nonni e le aziende agricole hanno assunto dimensioni e sistemi diversi. L’idea con cui la famiglia Mattei gestisce l’azienda è ancora quella di avere un sistema d’allevamento che permetta di valorizzare il territorio dove si lavora e si vive limitando al massimo gli apporti dall’esterno.
Sibilla Quadri
Cresciuta nel Sottoceneri ed ora ospite del Gambarogno, Sibilla si definisce una persona curiosa a cui piace immergersi in nuove culture. Nel comitato di Bio Ticino in qualità di rappresentante dei consumatori, ha il desidero di impegnarsi a favore dell'associazione affinché vi sia una maggiore conoscenza sulla complessità del sistema di produzione biologico e sugli aspetti logistici ad esso legato. "Conoscere aiuta a capire e dunque a scegliere di agire in modo sostenibile." - conferma Sibilla. Dal 2016 è responsabile del Centro di Competenze Agroalimentari Ticino - CCAT.
Valentina Acerbis-Steiner - gerente del segretariato
Valentina Acerbis (-Steiner) cresciuta nel Malcantone, dopo gli studi nel settore del Turismo in Vallese, ha poi proseguito la sua carriera lavorativa oltralpe. Al suo rientro in Ticino ha lavorato per diversi anni nel Marketing di un'azienda di prodotti del largo consumo. Attualmente vive a Bedano ed è mamma di 2 bambini. Valentina è un'attenta consumatrice di prodotti biologici e predilige principalmente, per lei e le sua famiglia, il Km 0. Da agosto 2020 assume il ruolo di segretaria di BioTicino, contenta di poter contribuire allo sviluppo del settore Biologico in Ticino.